crisolina americana

se qualcuno viene nel mio giardino surrettiziamente e comincia a mangiare le foglie della lavanda, rosmarino e perovskia mentre con un occhio controlla lo stato degli steli dei fiori per poter continuare a mangiarli e così rovinarmi lo spettacolo della loro fioritura allora …. QUESTA E’ UNA DICHIARAZIONE DI GUERRA !!!!E voi mi direte, ma poverini …. la natura li ha fatti così, che colpa hanno loro ….. Eh no signori miei !!!!! …… Prima di tutto sono loro a scegliere in che giardino andare e non MI VA PER NIENTE BENE che vengano nel mio e soprattutto quando stiamo parlando di Sardegna dove c’è una campagna infinita, a perdita d’occhio, piena di lavanda selvatica, timo e rosmarino di cui potrebbero cibarsi. Non c’è la perovskaia? …. non possiamo avere tutto !!! Se vengono nel mio giardino cavoli loro ….

Questo insettino, la crisolina americana, è un coleottero che con il suo robusto apparato boccale masticatore si nutre in maniera vorace delle foglie e fiori di piante aromatiche, devastandole. Si installa nella parte apicale delle piante e mangia e mangia e cresce e cresce fino a 8 mm. E’ facile vederli perchè sono di un colore metallizzato verde con strisce rossi verticali anche se a distanza sembrano neri. La prima volta che li ho visti non mi sono allarmata. Con il passare dei giorni ho notato che stavano cominciando a essere in molti e che le foglie delle mie piante stavano cominciando ad assomigliare alle città tedesche bombardate dagli alleati nella II Guerra Mondiale … mi sono informata e ho cominciato a temere per i FIORI e a pensare a un piano d’azione !!!!

Non ho mai preso in considerazione l’uso dei veleni, quindi che fare? Ci voleva E. che ha pensato alla soluzione più semplice: cacciarle una ad una, a mano, mettendole in una bottiglia dal collo stretto e col tappo. Troppo grandi per schiacciarle sul momento …. Nella bottiglia ho messo un pò d’acqua per rendere difficile i loro ipotetici spostamenti verso l’uscita. E così muoiono soffocate, credo. E’ facile cacciarle perchè rimangono ferme sulla foglia. Addirittura, se durante la caccia qualcuna cade, dopo qualche ora la si puo trovare nello stesso posto. Il primo giorno avrò preso una cinquantina di crisoline e da allora controllo il giardino tutti i giorni e ne trovo sempre qualcuna.

Se decidete di usare insetticidi fate attenzione a non usarli quando le piante sono in fiore perchè sarebbe pericoloso per le api che se ne nutrono.

Non abbassate la guardia però: in estati molto caldi la crisolina potrebbe rimanere inattiva riprendendo la sua azione dannosa a fine estate, quando si riproduce deponendo le uova, a piccoli gruppi, sul lato inferiore delle foglie. Poi, le larve si sviluppano in autunno e rimangono un’altra volta inattive nei mesi invernali più freddi.

Per il momento le mie piante possono tranquillamente concentrarsi sui loro fiori …. mi scuserete se non vi propongo una ricetta con le crisoline?

One thought on “crisolina americana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>